Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Incontro fra amministratori e professionisti che hanno scelto Nardò per vivere e investire

COMUNICATO STAMPA 16 agosto 2016

INNAMORATI DI NARDO’ E PRONTI A INVESTIRE, L’AMMINISTRAZIONE AVVIA IL CONFRONTO

A Palazzo Personè professionisti internazionali che hanno scelto Nardò per vivere e investire

L’amministrazione comunale ha avviato un confronto con una delegazione di professionisti e personalità della moda, del design, del turismo e dell’arte che negli ultimi anni hanno scelto Nardò per vivere e investire. Il sindaco Pippi Mellone, gli assessori Francesco Plantera e Maria Grazia Sodero e alcuni consiglieri comunali li hanno ricevuti per un aperitivo serale sul torrione di Palazzo Personè che si affaccia su piazza Cesare Battisti (aperitivo offerto ai graditi ospiti dagli stessi amministratori). Da una parte le istanze - manifestate e “ricevute” per la prima volta in modo aperto e ufficiale - di chi vive a Nardò ormai da anni, ha acquistato immobili di pregio, soprattutto nel centro storico, ha avviato o intende avviare attività o iniziative imprenditoriali, in generale intende investire su un territorio prezioso e dalle mille potenzialità come quello neretino. Dall’altra la piena disponibilità della nuova amministrazione comunale che considera fondamentali gli investimenti di qualità di chi altrove ha già investito con successo su marchi, prodotti e servizi o anche solo il loro contributo in termini di marketing. Belgi, francesi, tedeschi, americani, ma anche milanesi, veneti o romani artefici di scelte di vita e di lavoro che hanno al centro Nardò e le possibilità che questa città può offrire, veri e propri testimonial d’eccezione della sua bellezza. Solo per fare un esempio, grazie ai loro investimenti, molte residenze del borgo antico, fin ora in stato di abbandono, sono state ristrutturate e sono tornate all’originario splendore. Un contributo già molto concreto e visibile, in termini di promozione, rigenerazione urbana ed estremo rispetto del contesto cittadino, che l’amministrazione comunale non intende trascurare.

L’evento è stato organizzato dallo staff del Sindaco con il fondamentale supporto di Antonello Rizzello, proprietario di una struttura ricettiva nel centro storico, esperto di turismo e attività produttive, tramite tra l’amministrazione comunale e questi neretini d’adozione.

“Nessuno, prima d’ora - spiega il sindaco Mellone - aveva mai ascoltato queste persone, che sono testimonial di Nardò nel mondo e sono un patrimonio incredibile per la città. Possono investire, hanno gusto, molte idee, relazioni preziose e infinita esperienza maturata in altri contesti, ma soprattutto si sono innamorati di Nardò e ne hanno profondo rispetto. Dall’incontro è emersa una linea comune, secondo la quale il territorio di Nardò e il centro storico in particolare dovranno caratterizzarsi nei prossimi anni da servizi ricettivi di qualità, da artigianato pregiato, da ristorazione e gastronomia di alta gamma, ma prima ancora da una serie di servizi di base (viabilità, uffici, ecc.) che consentano ai neretini stessi di tornare a vivere e fruire pienamente del cuore antico di Nardò. Le scelte dell’amministrazione comunale - conclude - saranno orientate in questa direzione, a conforto anche di questi neretini d’adozione e della loro voglia di mettere a disposizione idee, risorse e competenze per la città”.                                                                                                               

                                                                                                                          Ufficio Stampa