Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Cambia lo spettacolo per la rassegna I teatri di Torre Nova.

COMUNICATO STAMPA 8 agosto 2016

TEATRO - DRILLO SOSTITUISCE RI-FIUTO

ListenerCambio dell’ultimo momento per l’ultimo appuntamento con I teatri di Torre Nova 2016

A causa di un lutto che ha colpito un collaboratore della compagnia TerramMare Teatro, il previsto spettacolo Ri-fiuto non ci sarà. Al suo posto, sempre domani, martedì 9 agosto, alle ore 21, alla Masseria Torre Nova di Porto Selvaggio, andrà in scena l0 spettacolo Drillo. Si tratta del quarto e ultimo appuntamento con I teatri di Torre Nova 2016, la rassegna teatrale a cura della compagnia TerramMare Teatro in collaborazione con il Comune di Nardò e il Teatro Pubblico Pugliese, che rientra nell’ambito di Notti d’estate, il contenitore di eventi estivi dell’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Nardò.

Drillo è scritto da Silvia Civilla e Gianluigi Gherzi, con Silvia Civilla e Annalisa Legato. La storia. Ci sono un cane e una bambina. Abbandonato, il cane viene rinchiuso in un canile.  Abbandonata pure la bambina. Eppure la bambina ha dei genitori, una casa, una vita del tutto normale. Ma le manca qualcosa di importante da condividere: un compagno di giochi e di avventure. La bambina incontra il cane. Gli porta in regalo la sua curiosità, la voglia di un rapporto vero e assoluto. Il cane l’aiuta a scoprire la vita, quella che si svolge anche fuori dalle pareti di casa, anche fuori dallo schermo del computer. Esploreranno insieme la città dei cani. Che è fatta di vie, vicoli, odori, discariche. Che è memoria dei luoghi in cui hai amato e dove davvero sei cresciuto. Che è un educarsi all’emozione, alla sensibilità. Le leggi legate alla comodità, all’utilizzo ottimale del tempo, al rifiuto di tutti i fastidi che vengono dal prendersi cura di qualcuno, cercheranno di separarli. Separarsi dal cane sarà per la bambina come morire. Ritrovarlo sarà come rinascere, come ritrovare lo sguardo che trasforma in poesia l’esperienza del vivere.

Il costo del biglietto d’ingresso è di 5 euro. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla compagnia TerramMare Teatro presso il Teatro Comunale di Nardò in corso Vittorio Emanuele II, n. 22, o ai numeri di telefono 0833 836240, 348 6722242, 348 8733426 e 389 6847435. Il sito web è www.terrammareteatro.it, la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. TerramMare Teatro è anche su facebook (www.facebook.com/teatrocomunale.dinardo) e twitter (www.facebook.com/terrammare.teatro).

                                                                                                                        Ufficio Stampa