Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Riapertura acquario e Museo della Memoria con Apogon Centro Speleologia.

COMUNICATO STAMPA 4 agosto 2016

SANTA MARIA AL BAGNO RIAPRONO ACQUARIO E MUSEO DELLA MEMORIA

Apogon garantirà la gestione. Apertura tutti i giorni dalle 18:30 alle 23 fino al 30 settembre

In questo fine settimana riapriranno i battenti e saranno pienamente fruibili da cittadini e turisti l’Acquario del Salento e il Museo della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno. In attesa di definire un modello di governance efficace per le due strutture e in considerazione del fatto che non sono giunte offerte all’avviso per l’affidamento del Polo Museale, la Giunta ha accolto la disponibilità di Apogon Centro Speleologia Sottomarina e ha proceduto ad un affidamento temporaneo. L’apertura e la fruizione dell’Acquario e del Museo sarà assicurata sino al 30 settembre prossimo, ogni giorno (tranne il lunedì), dalle ore 18:30 alle ore 23.

“Consideriamo l’Acquario e il Museo strategici per la nostra offerta culturale e turistica - evidenzia l’assessore al Turismo e alla Cultura Francesco Plantera - e vederli chiusi e inaccessibili ai tanti vacanzieri di questo periodo è stata una ferita dolorosissima, anche a fronte delle tante e sacrosante richieste di accesso. Bellezza, storia e memoria negate a chi ama e sceglie la città. La fruizione del nostro patrimonio storico e ambientale è la chiave per rinforzare la posizione della nostra città come meta culturale e turistica. Vogliamo dare a Nardò l’identità che merita, riconoscibile e diversa dalle altre mete del Salento e della Puglia. Con l’Acquario e il Museo ci siamo mossi con estrema celerità e quanto meno siamo riusciti ad assicurarne la fruizione in questa seconda parte della stagione estiva. Ringrazio l’assessore Lupo per l’impegno profuso nel reperimento delle risorse utili ad assicurare il servizio sino al termine della stagione”.

                                                                                                                  Ufficio Stampa