Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Dopo i disagi in coda agli uffici postali le rassicurazioni dai vertici di Poste italiane

COMUNICATO STAMPA 3 agosto 2016

DISAGI AGLI UFFICI POSTALI “NIENTE PIU’ CODE PER ORE SOTTO IL SOLE”

Il sindaco Mellone ha ricevuto rassicurazioni dai vertici provinciali di Poste Italiane

In via di risoluzione il problema delle lunghe code di utenti all’ingresso degli uffici di Poste Italiane in città, emerso nei giorni scorsi in coincidenza di particolari scadenze e del ritiro delle pensioni. Le numerose segnalazioni di cittadini costretti per ore sotto il sole all’esterno degli uffici, per via degli ingressi contingentati messi a punto dai responsabili degli sportelli, hanno indotto il sindaco Pippi Mellone a rivolgersi al responsabile provinciale di Poste Italiane Giuseppe Erario.

“Poste Italiane - fa sapere il primo cittadino - ha un indice massimo di affluenza all’interno degli sportelli e naturalmente in giornate particolari è costretta a regolare gli ingressi mediante scaglioni per evitare il sovraffollamento. Se la regola in linea di principio è giusta, di fatto il caldo di questi giorni impone una certa elasticità nell’applicazione, soprattutto se gli utenti in attesa sono anziani o altri in situazioni particolari. Ho ottenuto dal responsabile provinciale – e di questo lo ringrazio - la promessa di una flessibilità in questo senso e la garanzia di ridurre al minimo di tempo possibile la sosta all’esterno. Di sicuro sarà assicurata agli anziani o a chi per qualunque motivo ha bisogno di stare seduto e in un ambiente climatizzato, la possibilità di attendere il proprio turno all’interno”.

                                                                                                                Ufficio Stampa