Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

LA STAGIONE DI PROSA CONTINUA CON L’OPERAZIONE, SUL PALCO VAPORIDIS E CATANIA

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 1 marzo 2019

LA STAGIONE DI PROSA CONTINUA CON L’OPERAZIONE, SUL PALCO VAPORIDIS E CATANIA

Una commedia divertente dai risvolti amari, in programma domenica 3 marzo alle 21

Continua con L’operazione la stagione di prosa 2018/2019 del Teatro Comunale di Nardò, realizzata grazie al lavoro in sinergia di amministrazione comunale, Teatro Pubblico Pugliese e TerramMare Teatro. Domenica 3 marzo Ginevra Media Prod/PigrecoDelta porta in scena una commedia divertente, che ha anche risvolti amari, perché riesce a mettere a nudo tutte le debolezze del genere umano, con cinque attori eccezionali come Nicolas Vaporidis, Giorgio Gobbi, Antonio Catania, Gabriella Silvestri e Marco Giustini. Uno spettacolo scritto e diretto da Stefano Reali, con le scene di Carlo De Marino, i costumi di Mara Gentile, il disegno luci di Stefano Lattavo.

Roma, 1990. Un grande ospedale romano. Nel luglio caldissimo di quell’anno, nelle notti magiche in cui infuria la passione per i mondiali di calcio, Massimo, un ragazzone sui 35 anni, grazie ad una raccomandazione, riesce a farsi ricoverare nel reparto Ortopedia. Deve sottoporsi a una operazione quasi voluttuaria, la ricostruzione dei legamenti del ginocchio, altrimenti dovrà smettere di giocare a calcio, la sua passione. Ma la presenza del suo compagno di stanza Luigi, un lungodegente veterano dell’ospedale, lo induce a riflettere sulla futilità del suo caso. Ma chi è Luigi, in realtà? È veramente malato come sembra o è un simulatore che ha trovato vitto e alloggio sine die a spese dello Stato, come sostiene il dottor Cupreo, giovane e rampante chirurgo ortopedico, che non vede l’ora di operarlo, per scoprire la verità? E chi è Massimo, in realtà? Com’è riuscito a farsi ricoverare in ospedale, scavalcando tutta la lista d’attesa, per farsi fare un’operazione che in clinica privata costerebbe decine di milioni di lire di allora?

Il botteghino è aperto dalle ore 18, ingresso in sala a partire dalle 20:30, sipario alle 21. I biglietti per la stagione di prosa hanno un costo di 20 euro per la platea (18 euro ridotto over 70, studenti e under 25), 18 euro palchi centrali (16 euro ridotto over 70, 12 studenti e under 25), 14 euro palchi laterali (12 euro ridotto over 70, 10 studenti e under 25) e 10 euro proscenio/loggione (8 euro ridotto over 70). Per informazioni è possibile contattare il numero di telefono 0833 571871.                                                       

N.B.: i colleghi giornalisti che volessero accreditarsi allo spettacolo o che volessero intervistare un attore, possono mandare una richiesta scritta inserendo nome, cognome e nome della testata per cui si lavora a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

                                                                                                                          Ufficio stampa