Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

IL 17 NOVEMBRE TORNA LA STAGIONE TEATRALE, NOMI E COMPAGNIE D’ECCEZIONE

COMUNICATO STAMPA Giovedì 1 novembre 2018

LO SPETTATORE INCANTATO

IL 17 NOVEMBRE TORNA LA STAGIONE TEATRALE, NOMI E COMPAGNIE D’ECCEZIONE

Inizia lunedì la campagna abbonamenti. Ecco tutte le informazioni utili

PROGRAMMA STAGIONE 2018 pdfPROGRAMMA_Lo-spettatore-incantato-2018_19.pdf2.43 MB05/11/2018, 14:01 200x140h v1

Il viaggio ricomincia. Il Teatro Comunale riapre i battenti per la stagione teatrale 2018/2019, Lo spettatore incantato, un’altra stagione di grandi appuntamenti, grandi nomi, grandi scoperte e quindi grandi emozioni. Anche quest’anno la felice collaborazione tra Comune di Nardò, Teatro Pubblico Pugliese e TerramMare Teatro ha generato un cartellone molto interessante, con una scelta ampia e varia di spettacoli, che accontentano ogni tipo di pubblico, con un cast e con compagnie teatrali molto importanti (Astragali Teatro, Diaghilev, Teatro Dei Borgia, Teatro Invito, Garraffo Teatro Terra e Tarantarte).

A partire dagli appuntamenti della stagione di prosa, a cura del Comune di Nardò e di Teatro Pubblico Pugliese, sette spettacoli con “i fari puntati” sui sentimenti e le relazioni tra uomo e donna, ma anche sul divertissement e l’allegria. In scena Ettore Bassi, Simona Cavallari, Nicola Pistoia, Gianni Ferreri, Max Pisu, Danilo Brugia, Pino Quartullo, Eva Grimaldi, Daniela Poggi, Attilio Fontana, Antonio Catania, Nicolas Vaporidis, Maurizio Mattioli, Michele La Ginestra, Massimo Wertmüller, ai quali si aggiungono il teatro di Gaber riletto dal magistrato-attore Salvatore Costantino e la clownerie dell’attesissimo Paolo Nani, un artista che è considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico. Quest’ultimo, non a caso, è uno spettacolo che ha avuto oltre 1200 repliche in tutto il mondo. La lettera vanta venticinque anni di rappresentazioni con un attore straordinario solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti. Da solo riesce a dar vita a quindici micro storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa.

In Quarta Parete, rassegna curata da TerramMare Teatro (che proprio in questa nuova stagione festeggia venti anni di attività), a farla da padroni saranno i miti, rivisitati o attualizzati. E si va da Anfitrione e la commedia degli equivoci proposta da Astragali Teatro alla ricerca del mito nella danza, con Maristella Martella. Spazio anche alle rivisitazioni letterarie dei romanzi di Manzoni e di Sciascia.

La rassegna domenicale di teatro per ragazzi, Piccoli Sguardi, con i suoi sei spettacoli, presenta come motivo conduttore il coraggio, delle bambine in primis, e poi ancora storie ambientate in boschi e personaggi ricchi di storia fantastiche da raccontare.

Ci saranno poi due Fuori Programma musicali. Nel primo sarà protagonista il pianista neretino William Greco, il secondo sarà il concerto dell’orchestra del Liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie. Inoltre, grazie al progetto La scena dei ragazzi le classi degli istituti che hanno aderito verranno ospitate in teatro. Per finire, due graditi appuntamenti: i laboratori teatrali, da giugno a luglio presso il parco di Portoselvaggio e ad agosto la rassegna i Teatri di TorreNova, nel bellissimo scenario della masseria di Torre Nova.

I biglietti per la stagione di prosa hanno un costo di 20 euro per la platea (18 ridotto over 70, studenti e under 25), 18 palchi centrali (16 ridotto over 70, 12 studenti e under 25), 14 palchi laterali (12 ridotto over 70, 10 studenti e under 25) e 10 proscenio/loggione (8 ridotto over 70). I biglietti per Quarta Parete hanno un costo di 10 euro per platea e palchi centrali (ridotto 8), 8 per palchi laterali (ridotto 5) e 5 per proscenio/loggione. Per le rassegne Fuori Programma (2 spettacoli) e Piccoli sguardi (6 spettacoli) il biglietto unico ha un costo di 5 euro.

Gli abbonamenti per la stagione di prosa (7 spettacoli) hanno un costo di 120 euro per la platea (110 ridotto over 70, studenti e under 25), 110 palchi centrali (100 ridotto over 70, 70 studenti e under 25), 85 palchi laterali (75 ridotto over 70, 60 studenti e under 25). Esiste anche un abbonamento ridotto per proscenio/loggione al costo di 50 euro. Gli abbonamenti per la rassegna Quarta Parete (6 spettacoli) hanno un costo di 50 euro per la platea e palchi centrali (ridotto 42), 42 per i palchi laterali (ridotto 28) e 28 per proscenio/loggione.

Gli abbonamenti ridotti e i biglietti ridotti sono concessi ai giovani under 25 anni e/o studenti e alle persone di oltre 70 anni.

La campagna abbonamenti partirà con tre giorni cruciali da lunedì 5 a mercoledì 7 novembre (il botteghino del Teatro sarà aperto dalle ore 16 alle 19). In questi primi tre giorni sarà possibile acquistare solo gli abbonamenti per la Stagione di Prosa e Quarta Parete in accoppiata (1+1) avendo così un diritto di prelazione sulla scelta dei posti, ricevendo inoltre in omaggio un biglietto per assistere ai 2 spettacoli della sezione Fuori Programma “in musica”. Conclusa la campagna di vendita dell’abbonamento doppio, il botteghino sarà aperto mercoledì 14 novembre (dalle ore 16 alle 19) e sabato 17 novembre (dalle ore 9 alle 12) per la vendita dei restanti abbonamenti per ogni singola rassegna. A seguire il botteghino aprirà sempre nelle giornate di mercoledì e sabato (con gli stessi orari) per la vendita dei singoli biglietti che è concessa solo sette giorni prima della data dello spettacolo stesso. Il botteghino è aperto, inoltre, a partire da tre ore prima dell’inizio di ciascuno evento. Per informazioni i numeri a cui chiamare sono 0833 571871, 389 7983629, 329 3504825.

Il primo appuntamento della stagione sarà sabato 17 novembre con lo spettacolo La prova - The repetition di Astragali Teatro per la rassegna Quarta Parete.

“Ritorna la stagione teatrale e riapre il nostro gioiello - dice l’assessore alla Cultura Ettore Tollemeto - quella che è la casa di tanti appassionati di teatro, sempre più numerosi e fedeli nel corso di questi anni, e che ci piacerebbe fosse sempre più una casa dei giovani. È un’altra stagione di grande livello con nomi e compagnie importanti e con la “chicca” dello spettacolo di Paolo Nani che è davvero un successo mondiale che siamo orgogliosi di avere finalmente a Nardò. Raccomando a tutti di non dimenticare che già lunedì il botteghino sarà aperto per l’inizio della campagna abbonamenti. Ci vediamo tutti a teatro già sabato 17 novembre”.

                                                                                                 Ufficio stampa