Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

cartellone2018

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

FRANCESCO CARINGELLA SPIEGA LA CORRUZIONE AI RAGAZZI

COMUNICATO STAMPA Mercoledì 10 ottobre 2018

FRANCESCO CARINGELLA SPIEGA LA CORRUZIONE AI RAGAZZI

Il saggio scritto con Cantone al centro dell’incontro di domani ai Carmelitani (ore 18)

Si terrà domani, giovedì 11 ottobre, alle ore 18 nella sala conferenze del Chiostro dei Carmelitani la presentazione de La corruzione spiegata ai ragazzi, un libro a cura di Francesco Caringella e Raffaele Cantone. Dialogherà con Francesco Caringella il procuratore aggiunto alla Procura della Repubblica di Lecce Elsa Valeria Mignone. Modererà il presidente del Rotary Club Nardò Vincenzo Renna.

Si tratta di una iniziativa promossa dalla Regione Puglia (assessorato all’Industria Turistica e Culturale) in collaborazione con l’Associazione Presìdi del libro e il Centro Studi Vittorio Bodini con il patrocinio del Comune di Nardò, nell’ambito di #ioleggoperché, la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, organizzata dall’Associazione Italiana Editori (https://www.ioleggoperche.it/progetto).

Ospite d’eccezione dunque Francesco Caringella, presidente della V sezione del Consiglio di Stato, giurista e scrittore, autore insieme al presidente dell’Anac Raffaele Cantone di questo saggio, essenzialmente rivolto ai ragazzi “che hanno a cuore il futuro del loro Paese”. Di fatto, un invito chiaro ai lettori a condividere un impegno comune al contrasto di un fenomeno che inquina le radici della nostra società, perché la “corruzione è un furto di futuro, che genera bruttezza, di fronte alla quale dobbiamo reagire ogni giorno, con tutte le nostre forze”. Il saggio, breve e semplice, è strutturato in domande e risposte, esempi e aneddoti. L’idea muove dall’intuizione di Giovanni Falcone secondo cui la corruzione e la mafia, essendo fenomeni culturali più che criminali, non si combattono solo nelle aule di giustizia, ma tra i banchi di scuola. Per questo è importantissimo parlare delle cause, delle forme e degli effetti della piaga sociale del secolo agli uomini del domani. “Giovani guerrieri che - si legge nel libro - oltre a essere le principali vittime di questo furto di futuro, sono dotati del coraggio e della forza necessari per scrivere una nuova pagina, di trasparenza e di onestà”.

                                                                                             Ufficio stampa