Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

PULIAMO IL MONDO, DOMANI L’INIZIATIVA APPRODA A SANT’ISIDORO

COMUNICATO STAMPA Giovedì 27 settembre 2018

PULIAMO IL MONDO, DOMANI L’INIZIATIVA APPRODA A SANT’ISIDORO

Protagonisti della storica campagna di Legambiente i Poli scolastici 1 e 3

Quella di quest’anno sarà la 26esima edizione di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale di Legambiente. In piazza e in tanti altri luoghi in tutta Italia i volontari si daranno appuntamento per una lotta senza quartiere contro i rifiuti abbandonati: strade, parchi, canali e altri spazi pubblici da sottrarre al degrado. L’obiettivo di questa edizione italiana di Clean up the world (che Legambiente coordina e organizza in Italia dal 1993) è di rendere migliore il territorio grazie alla pulizia dell’ambiente e alla valorizzazione dei beni comuni, ma anche sotto il profilo della condivisione, della coesione sociale e della vivibilità. All’iniziativa aderiscono giovani e anziani, amministratori locali, dipendenti di imprese, ragazzi e personale delle scuole, comunità di migranti e numerose associazioni impegnate per l’integrazione sociale.

A Nardò la prima iniziativa nell’ambito di Puliamo il Mondo 2018 si terrà domani, venerdì 28 settembre, con il raduno previsto presso la Torre di Sant’Isidoro alle ore 9:30. Insieme al neonato circolo neretino di Legambiente collaborano i giovanissimi dell’istituto comprensivo Polo n. 1, l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo e di Nardò, Bianco Igiene Ambientale e il Comune di Nardò.  Gli studenti delle classi quinte della scuola primaria di Piazza Umberto I assisteranno alla pulizia dei fondali e poi saranno impegnati a ripulire l’area circostante la Torre. L’iniziativa rientra nel progetto di educazione ambientale L’Impronta Ecologica, proposto per l’anno scolastico 2018/19, che si prefigge lo scopo di condurre gli alunni ad acquisire piena consapevolezza del loro ruolo nell’ambiente, partendo dalla conoscenza del territorio e delle problematiche connesse ad un suo uso non sostenibile.

“Siamo un istituto - spiega la dirigente Maria Gabriella Caggese - che da sempre si contraddistingue per la formazione ambientale dei propri studenti. Riteniamo indispensabile che imparino gradualmente a conoscere e ad affrontare i principali problemi connessi all’utilizzo del territorio e siano consapevoli del proprio ruolo attivo per salvaguardare l’ambiente per le generazioni future. L’obiettivo è quello di creare cittadini consapevoli e responsabili nei confronti della tutela dell’ambiente naturale”.

La seconda iniziativa in città si terrà lunedì 1 ottobre, con raduno nella piazzetta di S. Caterina alle ore 9:30, e sarà in collaborazione con i ragazzi dell’istituto comprensivo Polo n. 3, Costa del Sud Diving, Bianco igiene ambientale e Comune di Nardò.

“Da molti anni ormai - evidenzia l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio - Puliamo il Mondo richiama l’attenzione sui temi della sensibilità ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile. Migliaia di volontari, addirittura 6 mila in ben 1600 comuni solo lo scorso anno, si prodigano per migliorare il territorio e anche nella nostra città domani e lunedì ci saranno due appuntamenti significativi. Direi che non possiamo prescindere dal mettere insieme chi vuole tutelare l’ambiente, le città e le periferie dai rifiuti e dal degrado. Su un presupposto fondamentale, cioè quello per cui l’educazione ambientale è un percorso fondamentale ed un indirizzo trasversale che la scuola, istituzioni ed enti locali devono promuovere”.

                                                                                                   Ufficio stampa