Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Collegato centro storico con Salentoinbus

Comunicato del Portavoce del Sindaco

Il comune di Nardò, rilevato che la rete SalentoinBus non collegava il centro storico di Nardò e che la modifica del tracciato, nel corso del 2016, è di difficile applicazione, ha richiesto una armonizzazione tra questo servizio pubblico e il servizio privato di mobilità turistica con guida, ‘Nardò City Tour’. 

In particolare, il comune ha ottenuto, a costo zero per le casse pubbliche, un servizio di raccordo tra le fermate di SalentoinBus, già previste nelle marine di Nardò, ed il centro storico cittadino, a bordo di un mezzo scoperto.

Al fine di incoraggiare e stimolare l’utenza turistica ad usufruire del servizio offerto, grazie alla disponibilità dell’azienda, verrà applicato un ticket di soli € 2.00 a tratta per l’itinerario Vacanze Serene – Centro Storico (e viceversa) ed uno sconto del 50% sul Tour di Nardò City Tour a chi esibirà il ticket di Salento In Bus.

 

“In questo modo – spiega Pippi Mellone, sindaco di Nardò – svilupperemo un utile servizio al territorio creando valore aggiunto su entrambe le tratte e, soprattutto, daremo la possibilità a tanti turisti di visitare il nostro centro storico. Abbiamo preso due sistemi di mobilità fortemente innovativi – ha aggiunto Mellone – coordinandoli in un'unica rete, in grado di fornire un'esperienza unica ai turisti che vengono a vivere un'esperienza turistica nel Salento”Il collegamento con SalentoinBus sarà garantito da un particolare mezzo di mobilità turistica: “Allo stesso modo dei Sightseeing Tour delle grandi città italiane ed europee – spiega Antonio Micali, responsabile della “Salento Open Tour” – abbiamo attrezzato il territorio con il “Nardò City Tour”, un servizio che permette di conoscere l'entroterra neretino a bordo di un comodo autobus scoperto. Con questo mezzo – conclude - si potranno visitare sia il centro storico della città di Nardò, sia le zone del mare, le ville eclettiche, le masserie fortificate, il parco di Porto Selvaggio sino alla baia di S. Isidoro. Il tutto ccompagnati da guide multilingua”.

Soddisfazione è stata espressa da Renato Stabile, il Consigliere provinciale con delega al settore, che ha ringraziato il Sindaco e l'amministrazione comunale per l'attenzione riservata a Salento in Bus. “Sono felice – ha detto Stabile – del fatto che l'amministrazione comunale sia stata in grado di collegare le nostre linee con il proprio centro storico e di coniugare pubblico e privato. In questa maniera – ha aggiunto – abbiamo garantito nuovi servizi ai turisti con grandi vantaggi per la cittadinanza di Nardò”. 
Forte apprezzamento anche dall'assessore regionale Loredana Capone: “L'integrazione dei servizi di trasporto e l'armonizzazione degli orari con la coerenza tra le fermate, sono passi indispensabili per prendersi cura dei bisogni dei cittadini e dei turisti. Com'è indispensabile – ha aggiunto l'assessore – la collaborazione tra pubblico e privato, che va perseguita sempre più, perché basta davvero poco a volte per risolvere problemi che, invece, pesano moltissimo sugli utenti. Saluto, quindi, positivamente questa soluzione apprezzando il lavoro fatto dalla amministrazione comunale con SalentoinBus”.