Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Il Comune e Attiva Energia per il diritto al gioco.

Comunicato del Portavoce del Sondaco

Sabato 23 luglio alle ore 19.00, Santa Caterina di Nardo’, cerimonia di consegna di un nuovo Parco Giochi Inclusivo alla Città

Grazie agli attenti Amministratori del comune di Nardo e alla sensibilità di un azienda privata, Attiva Spa, è stato realizzato un parco giochi attrezzato nel territorio di Nardò e, precisamente, nell'apprezzata marina di Santa Caterina. Il parco verrà consegnato alla cittadinanza nelle prossime ore. L'intervento ha riguardato la riqualificazione di tutta l'area, con l'inserimento di nuovi giochi,  la realizzazione della pavimentazione antitrauma e una staccionata, utile a mettere in sicurezza lo spazio di gioco dei bambini  in quanto adiacente ad un'area parcheggi.

L’iniziativa è stata promossa e realizzata da Attiva spa, azienda nata sul territorio che si occupa della vendita di gas metano ed energia in Italia, che da anni  è impegnata in progetti di responsabilità sociale a favore dei giovani (dalla prima infanzia alle scuole primarie e secondarie), dimostrando particolare attenzione alle esigenze dei territori nei quali opera. “Lo scopo dell’iniziativa – spiega Federica Scorza, responsabile relazioni esterne di Attiva Spa - è stato quello di creare uno spazio gioco all’aria aperta a misura di  bambino, senza pericoli, ideale per favorire la cultura dell’aggregazione, della condivisione e del rispetto per gli altri. Questi spazi – aggiunge Federica Scorza - non dovrebbero mancare in nessun quartiere, anche perché favoriscono lo sviluppo del senso motorio e la coesione sociale”. “Partendo dalla consapevolezza che le imprese svolgono un ruolo sociale di forte responsabilità sul territorio – ha spiegato Giuseppe De Pace, legale rappresentante dell’Attiva Spa – crediamo che aziende all’avanguardia, giovani e dinamiche, abbiano il dovere di lasciare una traccia là dove operano. In questa circostanza abbiamo concentrato la nostra energia sui più piccoli perchè i bambini rappresentano il futuro e fin dai primi passi è importante aiutarli a sviluppare quelle qualità umane che, domani, li renderanno cittadini onesti e responsabili. Il gioco è un esperienza fondamentale nel percorso di crescita, una delle migliori forme di apprendimento”. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Nardò, Pippi Mellone. “Avviare la propria attività da Sindaco con l'inaugurazione di un parco giochi in una città come Nardò mi rende particolarmente felice – ha detto il sindaco Mellone – anche perché questa città è stata sempre avara di spazi per i bimbi. Inoltre – ha aggiunto il Sindaco - questo rappresenta un parco inclusivo, grazie all'impegno di Salvatore Francone, degli attivisti M5S e dell'iniziativa “...e mi sembra di volare”. Un parco dove tutti i bambini potranno giocare assieme, grazie a giochi accessibili. Ma non solo: questo parco è la rappresentazione tangibile di quel che si può ottenere quando tutti lavorano nella stessa direzione”. Questa iniziativa privata/pubblica va considerata una best-practice, un esempio da seguire. Ma anche un traguardo che ognuno dev'essere chiamato a difendere: occorre vigilare per la tutela di questi servizi essenziali e porre attenzione ai gesti quotidiani: il contrasto all'abbandono dei rifiuti o l'impegno nella pulizia di una semplice aiuola, di un tratto di strada dev'essere un'attività corale. Un'attenzione civica che vale tanto più se trasmessa ai più piccoli. “L'amministrazione comunale – chiosa Mellone – dal canto suo si impegna innanzitutto a garantire la fruizione di questo parco e, contemporaneamente, ad agevolare al massimo ogni intervento di imprese private e associazioni vogliano contribuire con altrettanto pregevoli iniziative per la nostra città. “.

L'opera sarà inaugurata Sabato 23 luglio alle ore 19.00.